PAVIA. La bellezza al centro della nuova edizione del Festival dei Diritti del CSV di Pavia

PAVIA. Sarà la bellezza il tema centrale dell’11ª edizione del Festival dei Diritti, rassegna di eventi culturali organizzata dal Centro Servizi Volontariato di Pavia che vede il coinvolgimento di oltre 50 associazioni del territorio.
Dal 9 al 30 novembre si terranno quindi spettacoli teatrali, musicali, conferenze, film, incontri con autori e testimoni.
L’obiettivo sarà quello di riflettere sulla bellezza nelle sue mille sfaccettature, seguendo quindi diversi filoni: paesaggio e ambiente; diversità e differenze; comunicazione e partecipazione; cura dei beni comuni; arte e creatività; benessere e salute; convivialità.
Il Festival è realizzato con il patrocinio di Provincia di Pavia e Comune di Pavia e vede fra gli altri anche la collaborazione della Fondazione Fraschini, dei Musei Civici di Pavia e del Mibact.
Presenti alla conferenza stampa di questa mattina il presidente del Csv Sergio Contrini, il direttore Fiorenza Bertelli, il sindaco di Pavia Massimo Depaoli, l’assessore alle politiche sociali Alice Moggi, i protagonisti della rassegna cinematografica “Motosolidale” Roberto Figazzolo e Filippo Ticozzi (composta da pellicole mai presentate a Pavia) e William Novati di Spaziomusica.
"Questo festival è utile perché in questo periodo storico tendiamo a dimenticare l'importanza del dialogo e della bellezza che ci circonda - ha commentato Contrini -. È questa l'occasione per riscoprire valori che troppo spesso passano in secondo piano".
Fra gli appuntamenti più attesi, il "Dialogo sulla Bellezza" che vedrà protagonista a Spazio Musica il prossimo 12 novembre Cristiano Godano, leader dei Marlene Kuntz. Durante la serata che inizia alle ore 21, Godano, oggi docente alla. Cattolica di Milano, presenterà 8 brani tratti dal suo repertorio e dialogherà con Emanuele Sacchi penna della rivista musicale Rumore.
L'11 novembre alle 15 al Teatro Volta si terrà invece "La Bellezza: sguardi e movimenti urbani", viaggio fra danza e fotografia organizzato dall'associazione Arianna e i Bambini Felici.
Serena Baronchelli